Valerio Tavano

Sales Advisor

Marketing Manager

Customer Success

Project Manager

Valerio Tavano

Sales Advisor

Marketing Manager

Customer Success

Project Manager

Articoli

Cos’è Zapier e come funziona la Marketing Automation

14 Agosto 2019 Growth Hacking

Chi lavora nel Marketing Digitale crea flussi di lavoro e sequenze che funzionano o meno in base agli obiettivi prefissati. Sarebbe davvero utile avere uno strumento in grado di facilitare l’integrazione / automazione di questi processi e migliorarne la qualità.

Bene, Zapier fa esattamente questo.

Permette di automatizzare i passaggi integrando un numero importante di strumenti a seconda delle tue indicazioni.

In questo articolo definiamo la terminologia basilare di Zapier, i benefici dell’app, quali sono i passaggi da seguire per creare uno zap efficace, tre esempi di zap che funzionano e quanto costa attivare un account Zapier.

Se sei pronto iniziamo subito il nostro viaggio nel mio strumento preferito di automazione per il Marketing.

SPOILER: l’uso di Zapier non è gratuito. Alla fine dell’articolo ti suggerisco due alternative molto valide che non richiedono un abbonamento.

Cos’è Zapier?

Zapier è una web automation app che ti permette di connettere altre applicazioni, di assegnare task a questi strumenti e di automatizzare le azioni necessarie alla tua strategia. L’obiettivo principale di Zapier è di farti risparmiare tempo e fare il lavoro per te quando è possibile creare una procedura e automatizzare.

Zapier conta oltre 1500 app integrate e può collegarsi a questi strumenti facilmente. È possibile incrociare azioni e trigger per creare dei flussi digitali. Inoltre, poichè la creazione di zaps è semplice e guidata, è semplice e veloce imparare a usare Zapier e creare automazioni operative ed efficaci.

Zap è un’istruzione ad eseguire una Azione per completare un task con uno strumento quando un Trigger (o attivatore) si verifica in un’altra app o strumento collegato. Più semplicemente, uno zap ragiona come in questo esempio:

“Quando ricevi un nuovo evento nello strumento A (Trigger), esegui questa altra cosa nello strumento B (Azione).”

E ancora di più, un multi-step zap è una serie di zap attivati da un Trigger per compiere molteplici azioni. Automatizzare l’intero processo attraverso una serie di multi-step zap ti permette di creare strategie avanzate e risparmiare un sacco di tempo.

Quali sono i benefici per chi usa Zapier?

Zapier controlla i tuoi attivatori negli strumenti collegati ogni 5 minuti, in cerca di nuovi dati. Così tutte le azioni da eseguire vengono realizzare quasi in tempo reale. Ci sono molte buone ragioni per usare Zapier per automatizzare il tuo digital Workflow. Zapier:

  • È connesso a più strumenti per il business rispetto ai suoi competitor,
  • Garantisce più opzioni in termini di Trigger e Azioni,
  • Permette di personalizzare l’automazione direttamente dall’app,
  • Attiva la costanza delle procedure, perché fa le azioni ripetitive per te con tempi regolari,
  • Permette di realizzare multi-step zaps per mettere a terra strategie digitali avanzate,
  • Mette a disposizione tanti materiali per aiutarti ad imparare in fretta come usare tutte le potenzialità di Zapier (video tutorial, blog post, e aggiornamenti sul prodotto),
  • È facile creare uno zap, non bisogna essere un esperto per realizzare una automazione.
Different applications that you can generate a zap from

Come fare uno Zap?

Ecco, ti presento step-by-step come si realizza uno zap operativo ed efficace. Seguendo questi passaggi, realizzerai il tuoi primo zap e inizierai a innamorarti delle potenzialità di questo strumento.

In questo esempio ogni volta che riceviamo un lead da una campagna Facebook (Trigger) siamo in grado di aggiungere il Lead automaticamente a una lista Mailchimp (Azione).

1. Clicca il bottone “Make a Zap” in alto a destra.

make a zap image from zapier's website

Trigger

2. Scegli un app per attivare il Trigger, per esempio Facebook.

Choose a trigger app from the zapier's available options list

3. Scegli l’evento Trigger dalle opzioni dell’app, esempio arriva un nuovo lead da Facebook. Salva e Continua

Select a trigger for selected trigger app

4. Connetti il tuo account Facebook (Zapier ti chiederà il permesso per sincronizzarsi con le tue app, accetta e segui le istruzioni).

5. Ogni volta che connetti un account esegui un Test per essere sicuro che tutto funzioni,

Choose a LinkedIn Lead Gen Forms options

6. Compila le “Edit Options” con attenzione,

zapier edit options image

7. Assicurati sempre di avere un evento “sample” per testare il Trigger prima di continuare, per esempio un lead arrivato oppure uno creato da te per il test,

test the trigger account in zapier to see if there is any problemssee if

Azione

8. Clicca su “Add an Action Step” e seleziona lo strumento che dovrà fare l’azione quando si verifica il Trigger che hai configurato sopra,

choose an action app for continuing to create zap in zapier

9. Scegli una azione dalle opportunità proposte dallo strumento, in questo caso Mailchimp,

choose an action for action app

10. Connetti il tuo account Mailchimp con Zapier seguendo le istruzioni, come prima nell’attivazione dell’app Trigger,

11. Esegui un test per vedere se l’account è connesso correttamente,

Select an account for action app in zapier image

12. Compila con attenzione il Set-Up Template, se qualcosa non funziona nella tua automazione vale la pena tornare in questa sezione e controllare di nuovo che tutte le opzioni e i box siano stati compilati correttamente,

set up preview must be filled out to continue to create a zap

13. Prima di concludere e attivare il tuo primo zap, vale la pena testarlo con l’evento sample precedentemente caricato, per essere sicuri che tutto funzioni bene. Se il test ha esito positivo, puoi finalmente continuare e accendere il tuo zap in alto a destra (ON).

test the action step and the zap you have created using zapier

Ora puoi mettere i piedi sulla scrivania e goderti il tempo libero che hai appena riconquistato!

3 esempi di Zap per Digital Marketers che funzionano bene

Zapier è facile da usare come hai appena visto, ma richiede anche creatività e immaginazione per incrociare gli strumenti giusti e creare flussi automatici che abbiano senso e siano realmente utili. Ti condivido alcuni zap creati da Popupsmart e ancora attivi nel loro workflow. Puoi lasciarti ispirare per creare altre automazioni oppure puoi direttamente replicarli per il tuo business.

Zap 1. “da YouTube a WordPress e Pinterest”

Trigger
YouTube

Azioni
WordPress
Pinterest

Zap 2. “da Feedly a Ghost”

Trigger
Feedly

Azione
Ghost

Zap 3. “da Pinterest a Twitter, Tumblr, Facebook, Instapaper”

Trigger
Pinterest

Azioni
Twitter
Tumblr
Facebook
Instapaper

Quanto costa Zapier?

Zapier ha diverse soluzioni di pricing per incontrare le necessità di tutti. La differenza sostanziale è tra privati e business.

1. Per Privati e Professionisti

Free Plan: Fino a 5 zap. Gli zap possono avere massimo 2 step. Numero limitato di strumenti da connettere.

Starter Plan: Fino a 20 zap. Si possono creare multi-step zap. Gli strumenti Premium sono disponibili. Costa $18.33 al mese se pagato in un’unica soluzione annuale o $20 se pagato ogni mese.

Professional Plan: Fino a 50 zap. Si possono creare multi-step zap e si possono attivare sistemi custom di logica condizionale, che sono le logiche if/then che permettono agli zap di produrre azioni diverse a seconda delle condizioni impostate. Gli strumenti Premium sono disponibili. Zapier si sincronizza con gli strumenti in cerca di nuovi dati dai Trigger ogni 5 minuti invece che ogni 15 minuti (free e starter plan). Costa $45.83 al mese se pagato in una soluzione unica annuale o $50 mese per mese.

Professional Plus Plan: Fino a 75 zap con le stesse feature del Pro Plan. Costa $68.75 annuale o $75 mese per mese.

Zapier app pricing plan for individual customers

2. Per Team & Aziende

Questa soluzione permette di creare fino a 75 zaps, che possono essere multi-step e si possono attivare sistemi custom di logica condizionale, che sono le logiche if/then che permettono agli zap di produrre azioni diverse a seconda delle condizioni impostate. Gli strumenti Premium sono disponibili. Zapier si sincronizza con gli strumenti in cerca di nuovi dati dai Trigger ogni 5 minuti invece che ogni 15 minuti (free e starter plan).

Il piano per Team e Aziende permette di attivare collaborazioni illimitati tra i membri dentro a un workflow. Si possono creare cartelle condivise e dare accesso alle persone del team. Si possono anche configurare i permessi di chi può (e chi non può) modificare o condividere zap e flussi.

Costa $114.58 al mese con pagamento annuale o $125 al mese con pagamento mese per mese.

Se nessuno di questi piani soddisfa le tue necessità contatta Zapier per farti mandare un’offerta personalizzata dal team di vendita e supporto.

Zapier pricing plan for companies and teams

Alternative a Zapier

Ci sono altri strumenti utili per creare hacks e automazioni per i tuoi workflow. Come alternativa a Zapier ti consiglio vivamente di usare questi due strumenti. Anche perchè, rispetto a Zapier che è molto limitato nel free plan, hanno il grande vantaggio di essere gratuiti e sono il modo migliore di cominciare a prendere dimestichezza con le Automazioni per il Marketing.

IFTTT – If This Than That

“If This Then That”, ovvero se succede questo allora fai quello. IFTTT è un servizio online che pochi conoscono ma davvero utile e facilissimo da utilizzare. Disponibile come sito web e come applicazione per smartphone Android e iOS IFTTT è una sorta di maggiordomo virtuale in grado di automatizzare tutto. Il principio di funzionamento di IFTTT è banale e davvero alla portata di tutti secondo la regola dell’azione / reazione: se succede una determinata cosa allora deve scattare una determinata reazione. Il tutto tramite semplici regole scritte dagli utenti e denominate ricette, da creare partendo da zero oppure da scegliere tra quelle già scritte da altri e personalizzabili.

PHANTOM BUSTER

Phantombuster incrocia data-scraping e social media automation per realizzare uno dei tool favoriti dai growth hackers. Nella versione gratuita è possibile usare le API di oltre 60 strumenti di marketing e social media per 10 minuti al giorno e si possono fare cose molto interessanti, per esempio le automazioni disponibili per realizzare un funnel su Linkedin.

Anche qui l’obiettivo è chiaro: permettere ai creativi del marketing di realizzare con semplicità strategie di crescita efficaci e automatiche senza necessariamente essere dei maghi della programmazione.

Spero che questo articolo sia utile per approfondire la tua conoscenza di Zapier e degli strumenti di automazione per il Marketing in generale. Se hai domande o suggerimenti non esitare a contattarmi.

Vota questo articolo
product image
Voto degli utenti
1star1star1star1star1star
Media dei voti
5 stelle su 1 voti
Titolo
Cos'è Zapier e come funziona la Marketing Automation
Taggs: